giovedì 11 ottobre 2007

Chinese Asylums 71. Stalking antiebraico dei pallestinisti. Preghiera di Ramadan dell’ANP-Fatah per sterminare gli occidentali

Chinese Asylums 71. Stalking antiebraico dei pallestinisti. Preghiera di Ramadan dell’ANP-Fatah per sterminare gli occidentali
by Georg Rukacs

http://www.pmw.org.il
http://3.bp.blogspot.com/_Av6IV14Ta1A/RwuhFGN1JZI/AAAAAAAAAMA/aI6PmZ1cBaY/s400/Hayat_Jadida031007_prayer.jpg

I pidocchi sono fatti così. La loro psicologia è una psicologia elementare fatta di riflessi condizionati elementari, pavloviani.

Del resto l’indottrinamento dei pallestinisti, fin da piccoli, è un indottrinamento di distruzione e di morte. La stragrande maggioranza dei bimbi pallestinisti aspira al suicidio stragista.

La vignetta rappresenta un pallestinista islamico inginocchiato che prega sotto forma di quattro versetti che si trasformano in quattro missili. L’occidente è rappresentato dalla tecnologia che li sovrastra, un potentissimo aereo. I missili vanno verso l’aereo ma non solo. Sono i missili quotidianamente lanciati verso Israele.

Ecco i versetti:
“Allah, spargili!
“Rendi le loro mogli vedove!
“Rendi i loro figli orfani!
“Dacci la vittoria su di loro”

La preghiera è per Laylat Al-Qadr, il XXVII giorno di Ramadan, la cosiddetta Notte del Destino. È apparsa sul quotidiano dell’ANP-Fatah, Al Hayat Al Jadida, del 9 ottobre 2007.

Di certo, Napolitanutu, Produtu, Dalemutu, il loro ServizioSegreto e le loro polizie, con le loro molteplici attività delinquenziali interne ed estere intercettate e documentate dagli americani, si associeranno a tali preghiere. Del resto sono tutti ardenti pallestinisti da sempre! Vanesi a malati quelli, vanesi e malati loro.

Intanto, il “moderato” Abbas e la sua ANP-Fatah succhiano soldi ed armi ad israeliani ed americani. Gliele daranno per farle cadere nelle mani di Hamas, oltre che per la corruzione dei boss pallestinisti. I soldi per “il popolo” pallestinista sono spesi dai corrotti capi pallestinisti a Parigi, Londra, New York.

Il giorno che Israele di sveglierà, libererà da Suez alla frontiera iraniana, curda e turca, e fino ai mari. È già scritto nella Profezia che vede Israele controllare tutto il petrolio della terra promessa che è tutta quella vasta area, non solo la piccola Palestina. La Profezia dice che in Israele c’è, abbondante, il petrolio. Il petrolio lo si trova dove si vuole. È questione di tecnologia. Il petrolio della Profezia c’è tuttavia abbondante nel Grande Israele, quello da Suez all’Iran.

http://www.pmw.org.il
http://3.bp.blogspot.com/_Av6IV14Ta1A/RwuhFGN1JZI/AAAAAAAAAMA/aI6PmZ1cBaY/s400/Hayat_Jadida031007_prayer.jpg